Home » Allevamento Pastore Tedesco

Allevamento Pastore Tedesco

ALLEVAMENTO PASTORE TEDESCO e BELGA MALINOIS in PUGLIA BASILICATA CAMPANIA LAZIO

In questa pagina web è visualizzata una sommaria scheda descrittiva del Pastore Tedesco, della sua storia, del suo aspetto, comportamento, allevamento e delle predisposizioni utili alla società.
Caos di Casa Vizzato, figlio di Ron della Bocca del Vesuvio e Hera Vom Quartier Latin, Campioni Nazionali ed Internazionali, è tra i nostri Pastori Tedeschi. 
      Pastore Tedesco
Schaeferhundruede.jpg
Classificazione FCI - N. 161
Gruppo 1 Cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri)
Sezione 1 Cani da pastore
Standard N. 161 del 01/01/2011
Nome originale Deutscher Schäferhund
Origine Germania
Altezza al garrese 60-65cm
Peso ideale 30-40kg


Storia e Origini

Il selezionatore della razza fu il Capitano di Cavalleria Friedrich Emil Max Von Stephanitz, alla fine del XII secolo. Il suo scopo era quello di ottenere una razza da lavoro, robusta e ben addestrabile, utilizzando vari ceppi locali di cani da pastore presenti in diverse regioni della Germania. Le due tipologie principali sulle quali si basò Von Stephanitz furono: il pastore del Baden-Württemberg, regione confinante con l'Alsazia, un cane robusto, di taglia medio-grande e di pelo lungo di colore nero-focato, ed il pastore della Turingia, di taglia leggermente inferiore, più scattante ma anche maggiormente aggressivo, con pelo corto di colore grigio, utilizzando anche due ceppi di Lupo, il (Canis lupus) ed il Lupo media taglia presenti in Germania. Ripetuti incroci e selezioni di queste ed altre varietà portarono entro la fine del XIX secolo alla stabilizzazione della nuova razza, e alla fondazione, nel 1899, del primo club di razza, lo Deutsche Schäferhunde Verein (S.V.). Il primo standard venne pubblicato nel 1901.

Aspetto, Morfologia ed Allevamento

Il pastore tedesco è un cane di taglia medio-grande, leggermente allungato, forte e ben muscoloso. Il carattere è equilibrato, dai nervi saldi e sicuro di sè, di indole normalmente tranquilla con i familiari, non si può però dire lo stesso del suo rapporto con altri animali ed umani estranei. È docile, caratterizzato da buona combattività, tempra e coraggio, caratteristiche che lo rendono facilmente addestrabile a tutti gli impieghi, dalla guardia alla difesa, dalla pastorizia all'accompagnamento.
La testa è cuneiforme e la fronte leggermente convessa quasi senza solco mediano. Ha occhi a mandorla molto scuri. Le orecchie sono erette, a punta e rivolte in avanti, il naso è diritto, con tartufo di colore nero. La mascella e la mandibola sono molto forti. Possiede 42 denti con chiusura a forbice. Ha un collo e un dorso robusto.Gli arti anteriori sono diritti e paralleli mentre quelli posteriori sono leggermente arretrati. La pianta del piede è dura e di colore scuro. La coda di solito arriva fino all'altezza del garretto e nella parte inferiore ha il pelo più lungo. Il pelo è duro, di lunghezza media, fitto, ben aderente e con abbondante sottopelo; il colore è nero con focature rosso-bruno, brune fino al grigio; il colore può essere anche nero o grigio uniforme con sfumature più scure. Lo Standard FCI nr. 161/01-01-2011 include il pelo lungo ed esclude il colore bianco, sebbene un'unica macchia bianca è ammessa all'altezza dello sterno.
Note: non sono ammessi accoppiamenti fra esemplari di diversa varietà di manto. Anche per quanto concerne le classi di esposizione i giudizi saranno separati. La classe degli esemplari a pelo lungo verrà denominata con la lettera L (Langhaarig)
L'altezza media, per i maschi, è tra i 60 e i 65 cm ed il peso va dai 30 ai 40 kg. In media per le femmine l'altezza è tra 55 e 60 cm con peso tra 22 e 32 kg.Le patologie più ricorrenti, dovute più ad uno spregiudicato allevamento commerciale che ad una predisposizione morfologica, sono la displasia congenita dell'anca, del gomito e del ginocchio, la piodermite profonda, le fistole perianali.

Carattere e
Comportamento

Il Pastore Tedesco è un perfetto cane da famiglia, affettuoso, affidabile, attento e molto amante dei bambini. La femmina aggiunge a queste qualità uno spiccatissimo istinto di protezione verso i più piccoli, che tratterà quasi come fossero i suoi cuccioli. Entrambi i sessi amano la compagnia degli umani e non solo di quelli del loro branco familiare. Non è aggressivo, né diffidente; anzi è molto socievole, allegro, estroverso, gioioso, ma anche intuitivo e adattabile: giocoso con chi lo apprezza, discreto con chi lo ignora. Potrà sembrare strano ma la prima e più importante esigenza del Pastore Tedesco è quella di stare con il suo padrone, accanto alle persone cha ama, a stretto contatto con l’uomo. Solo così potrà sviluppare le magnifiche doti del suo carattere. Indubbiamente ha bisogno anche di fare adeguato moto e, se si vive in appartamento (dove peraltro non ha problemi se lo si porta a passeggiare), bisognerà sempre assicurarsi che si muova abbastanza da mantenere tonica e attiva la muscolatura. L'ideale sarebbe svolgere con lui una delle mille attività sportive e lavorative a cui è naturalmente predisposto. Il cucciolo di Pastore tedesco già da quando lo si ritira dall'allevamento (fase post-svezzamento) ha bisogno di socializzare con altri cani, animali e persone; pertanto è opportuno condurlo in luoghi dove possa ampliare il proprio bagaglio di esperienza in stimoli e sensazioni (parchi cittadini, strade e quartieri trafficati, ecc). Non è un cane per principianti sebbene la duttilità ad ambientarsi ad una determinata condizione di vita sia compatibile in funzione dell'attaccamento verso il proprio riferimento umano. Proprio per questa ragione il pastore tedesco è un cane col quale convivere e condividere esperienze e situazioni. Non a caso i primi selezionatori della razza vollero concepire l'allevamento del pastore tedesco affinché si consolidasse nel genotipo una certa attitudine all'impiego ausiliario verso le attività umane. Il cucciolo, una volta giunto nella famiglia (umana) di adozione, deve sentirsi perfettamente integrato avendo ben chiaro quale ruolo e posizione gerarchica rivestire. Cedimenti in tal senso, gap gestionali e qualsivoglia mancanza da parte dei riferimenti umani, alle volte possono determinare delle anomalie comportamentali alle quali dover porre rimedio in tempi brevi e nel modo più consono possibile facendo riferimento alle competenze specialistiche on-site o presso le opportune sedi (tutor addestrativo, comportamentista, campi di addestramento, ecc, ecc). Le conseguenze in tal senso possono essere svariate, a partire dall'atteggiamento prevaricatore del cucciolone di 6-8 mesi nei confronti dei componenti della famiglia più timorosi (donne e bambini), mordicchiamento ludico insistente all'estremità corporee esposte della persona (mani e caviglie), allo stesso modo eccessiva espansività verso amici e invitati della casa, ecc, ecc, - per contro - si possono annoverare piccoli atti di coercizione nei confronti del cucciolo determinati da buffetti reiterati su collo e testa impiegando giornali arrotolati o piccoli oggetti di pari consistenza, sgrollamenti energici alla pelliccia per distoglierlo dallo sporcare in casa, ecc, ecc, - ovvero, approcci errati i cui esiti possono solo renderlo sottomesso e timoroso. In definitiva, il pastore tedesco deve essere addestrato secondo le consuetudini e le necessità del "branco umano" d'adozione, comprendere che ad un comando vocale si deve immediatamente adeguare nel comportamento avendo compreso la richiesta. Allo stesso modo deve essere in grado di recepire le differenze fra un "cucciolo d'uomo" e l'adulto quindi rapportarsi (alle volte fin troppo pazientemente!) di conseguenza. La gestione del suo carattere, rapportata al contesto familiare d'appartenenza, deve armonizzarsi sinergicamente con la sua indole affinché le doti del pastore tedesco possano evincersi al meglio (vedi Standard FCI n°166/1991 - Carattere)

Il Pastore tedesco è oggi impiegato nelle forze di Polizia, nella Protezione Civile, nello sport, nella Pet Therapy, nella conduzione dei non vedenti e come cane da famiglia, sempre con eccellenti risultati.

ALLEVAMENTO PASTORE TEDESCO e BELGA MALINOIS FOGGIA BARLETTA POTENZA BARI NAPOLI

ALLEVAMENTO PASTORE TEDESCO e BELGA MALINOIS FOGGIA BARLETTA POTENZA BARI NAPOLI - Amstaff Boxer Pastore Tedesco

L' Allevamento VILLA SELEN dispone di cuccioli selezionatissimi di Pastore Tedesco e di Pastore Belga Malinois. I cuccioli provengono da genitori, selezionati in sede o esterni, delle migliori linee di sangue nazionali ed internazionali. Ogni cucciolo è ceduto corredato di libretto sanitario, certificato di proprietà e dichiarazione di  provenienza, oltre ovviamente ad essere  microchippato.

E' possibile, se non già disponibili, prenotare cuccioli o online o recandosi direttamente presso l'allevamento. I genitori di entrambi i sessi sono visibili in sede; non ci affidiamo, se non richiesto,a fattrici o siegher esterni all'allevamento.

L' Allevamento VILLA SELEN è situato in posizione favorevole a meno di 10 minuti dall’uscita Autostradale di Canosa di Puglia (BT) e di Cerignola (FG), a 30 minuti da Potenza e Foggia, a 30 minuti da Benevento e Avellino, a 30 minuti da Altamura (BA); è pertanto facilmente raggiungibile dai maggiori capoluoghi e province del Sud Italia, dalla Campania, dalle province di Napoli, Salerno, Caserta, Benevento e Avellino, dalla Puglia, dalle province di Foggia, Barletta, Andria, Bari, Taranto, Lecce, dalla Basilicata, dalle province di Potenza e Matera e infine dal Molise, dalle province di Campobasso e Isernia.

 

ALLEVAMENTO VILLA SELEN - INFO 393.1177788

S.A.S.

S.A.S. - Amstaff Boxer Pastore Tedesco

Società Amatori Schaferhunde

ENCI

ENCI - Amstaff Boxer Pastore Tedesco

Ente Nazionale Cinofilia Italiana

Villa Selen

Villa Selen - Amstaff Boxer Pastore Tedesco

Villa Selen - Amstaff Boxer Pastore Tedesco

Villa Selen - Amstaff Boxer Pastore Tedesco

Villa Selen - Amstaff Boxer Pastore Tedesco

Villa Selen - Amstaff Boxer Pastore Tedesco

Villa Selen - Amstaff Boxer Pastore Tedesco

VISITE....dal WEB

Segnalato da dogsitter.it